Archive Page 2

Bellinzona: i Verdi attaccano ingiustamente il Partito Comunista

R. David è oggi coordinatore cittadino dei Verdi

Abbiamo appreso dalla stampa che i Verdi di Bellinzona definisco le posizioni del Partito Comunista quali “idee deliranti”. Ci stupiamo di questo atteggiamento di chiusura che non favorisce certo né un onesto dibattito politico né l’unità della sinistra, come invece abbiamo sempre auspicato e come continueremo – nonostante tutto – a perseguire.

Il Partito Comunista di Bellinzona e il suo consigliere comunale Massimiliano Ay hanno portato avanti idee tutt’altro che deliranti: la risoluzione contro il GATS a difesa del servizio pubblico, la questione degli alloggi popolari, la lotta contro la chiusura della clinica dentaria, l’opposizione all’urbanizzazione selvaggia di Pratocarasso, nonché il grande impegno a favore degli spazi di ritrovo giovanile e lo skatepark: tutte posizioni che ci sembrava fossero condivise anche dagli esponenti ecologisti nel legislativo.

Dai contatti avuti fra i vertici dei due partiti, inoltre, le questioni sollevate dal coordinatore verde bellinzonese anche di tipo personale (prima Tettamanti, poi Ay) giungono nuove, tanto da farle sembrare pure e semplici scuse dell’ultimo minuto.

Ci dispiace che tale attacco nei nostri confronti arrivi proprio da quel Ronnie David che fino a poco tempo fa coordinava la Gioventù Socialista e spesso e volentieri era ospite alle riunioni dei comunisti nelle quali … evidentemente si delirava tutti assieme!

BUON ANNO NUOVO!

La sezione Bellinzonese del Partito e della Gioventù Comunista augura a tutti i compagni ed i simpatizzanti un 2012 pieno di soddisfazioni.

Anche con l’inizio dell’anno nuovo i comunisti ticinesi continueranno a lottare e a difendere i diritti che spettano ai lavoratori, agli studenti, agli immigrati e tutte le fasce della popolazione che subiscono quotidianamente le sciagurate politiche neoliberali tanto osannate nell’Europa occidentale.

Qualsiasi simpatizzante interessato al Pc o alla Gc puó contattarci all’indirizzo e-mail info@partitocomunista.ch o tramite le nostre pagine officiali in Facebook.

Gioventu Comunista in assemblea a Bellinzona

Si terrà domenica 18 dicembre 2011 – presso la Casa del Popolo a Bellinzona – l’assemblea cantonale della Gioventu Comunista. All’evento sono invitati tutti i giovani compagni della Svizzera Italiana, nonchè i simpatizzanti del movimento. L’orario d’inizio è previsto per le 14:00 e l’ordine del giorno si presenta nella seguente maniera:

– Comunicazione del coordinamento
– Statuti
– Campagna tesseramento
– Formazione Politica
– Programma d’azione
– Petizioni
– Rapporti Nazionali ed Internazionali
– Comunicazione e Discussione Interna
– Eventuali

La Sezione Bellinzona e Valli della Gioventu Comunista invita calorosamente tutte le compagne e tutti i compagni del comprensorio a partecipare all’assemblea cantonale.

Per far rivivere Bellinzona un ritrovo pubblico comunale per eventi ricreativi

Il consigliere comunale di Bellinzona Massimiliano Ay (Partito Comunista) ha inoltrato una interpellanza al Municipio in cui avanza anche una proposta innovativa per la città.

In Ticino – spiega Ay – gli spazi di divertimento per i giovani (ma non solo) si stanno riducendo e gli orari per lo svago sono sempre meno accettabili. Essi convivono con limitazioni che nulla hanno a che fare con l’effettivo diritto alla tranquillità degli abitanti e alcuni di essi si avviano persino alla chiusura. Bellinzona non fa eccezione, anzi, la città è considerata morta da più parti e l’offerta ricreativa non è all’altezza delle necessità, anche perché le autorità hanno un’idea della parola “giovane” molto astratta, basti pensare agli ostacoli per rendere la Casetta ex-Zoni un centro giovanile e la scelte di costruire un parcheggio per camper piuttosto che il previsto skatepark sostenuto persino da una petizione sottoscritta da qualche centinaio di cittadini.

Il consigliere comunale del Partito Comunista chiede quindi al Municipio se non ritiene utile iniziare a elaborare un progetto che preveda la creazione di un ritrovo pubblico comunale in cui periodicamente vengano organizzati eventi ricreativi dedicati al pubblico giovanile e a prezzi calmierati rispetto al mercato, sul modello di quanto già sperimentato a Lugano.

Tutte le sezioni riunite al XXI Congresso Cantonale del PC a Locarno

Si terrà domenica 27 novembre presso il Palagiovani (Ostello della Gioventu’) di Locarno il XXI Congresso Cantonale del Partito Comunista. Congresso che avviene durante un periodo delicato ed altrettanto straordinario per i comunisti ticinesi che vedono il proprio movimento in continua crescita.

 

Da Bellinzona in massa verso Locarno per la manifestazione antirazzista che si terrà domenica 20 novembre!

I giovani non vogliono la demolizione di Casa ex-Zoni. Hanno ragione: serve un centro giovanile!

La sezione bellinzonese del Partito Comunista saluta l’iniziativa degli studenti e degli apprendisti della regione che hanno preso possesso la sera scorsa del sedime ex-Zoni, dove una volta c’era il centro giovanile che la politica miope di Flavia Marone e colleghi ha fatto chiudere per progetti moralisti peraltro mai realizzati. Si tratta di un ulteriore momento di protesta giovanile in città che il Municipio vuole far passare in sordina.

Dopo la manifestazione pomeridiana che ha visto il sindacato degli studenti bloccare simbolicamente le lezioni in alcune scuole vicine, per tutta la sera i ragazzi si sono pacificamente autogestiti con workshop, musica e una grigliata rendendo vivo lo spazio adiacente la Casetta. Per una sera, almeno, Bellinzona non era una città morta… ma Flavia Marone non c’era.

La Città prima ha investito oltre 100mila franchi di denaro dei cittadini per quella Casetta, e ora la vuole abbattere. Questo Municipio privo di idee e lontano dai giovani sta dimostrando di non saper nemmeno gestire gli edifici pubblici: come Partito Comunista ribadiamo la necessità di mobilitarsi per evitare l’abbattimento della Casa ex-Zoni e la riapertura della stessa come Centro giovanile.

Giovani Comunisti solidali con i Cinque eroi cubani

La pavimentazione del centro storico di Bellinzona va bene così!

Nel 2003 il 75% della popolazione di Bellinzona aveva rifiutato di sostituire la pavimentazione in porfido di Piazza Collegiata: si trattava, oggi come allora, di uno spreco di soldi pubblici! Il Municipio e la maggioranza del Consiglio comunale, scordandosi come spesso accade del verdetto popolare, vogliono ora far rientrare dalla finestra quello che avevamo fatto uscire dalla porta, lastricando, con un costo non indifferente di 6 milioni di franchi – appaltati a chissà quale ditta vicina a quale partito storico o a quale municipale – la parte bassa di Viale Stazione, vicolo Torre e Piazza Collegiata con una cinerea copertura in cubotti di granito e abbandonando definitivamente quel porfido rosso che fin dagli anni ‘20 è una caratteristica del nostro centro storico.

Al di là del fatto che il porfido è previsto dal piano regolatore di Bellinzona (che il Municipio evidentemente non intende rispettare), è da notare che la pavimentazione di vicolo Torre è stata sistemata di recente con una spesa di 400mila franchi, non crediamo proprio sia una priorità modificarla nuovamente. Il porfido ha poi il pregio di essere un materiale resistente e poco sporchevole, a differenza dei cubotti di granito, e l’attuale pavimentazione non necessita di rivoluzioni, essendo ancora funzionale e visto che Bellinzona lamenta spesso carenza di fondi.

La sezione di Bellinzona del Partito Comunista invita quindi la popolazione a votare No il prossmimo 25 settembre 2011 per salvare il porfido.

Giovani comunisti bellinzonesi in assemblea

Si è tenuta lo scorso 13 settembre l’assemblea della Sezione Bellinzonese della Gioventù Comunista. Con la partecipazione di quasi una ventina di giovani si è aperta dunque la prima assemblea dall’inizio dell’anno scolastico 2011/2012.

Tra le principali trattande della serata vi erano la partecipazione attiva della Gioventù Comunista in difesa della Casetta Ex-Zoni, le raccolte firme in favore della Petizione per trasporti pubblici gratuiti e per l’abolizione della leva militare obbligatoria, le elezioni nazionali del prossimo mese d’ottobre e quelle comunali di aprile 2012.

 


Iscriviti alla nostra mailing-list!

RSS Studenti & Apprendisti

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Partito del Lavoro – Ticino

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Juventud Rebelde de Cuba

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Indymedia

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.