Archivio per aprile 2011

Giubiasco comune più inquinato del Ticino?

La sezione bellinzonese della Gioventù Comunista e del Partito Comunista ha appreso con disappunto la notizia secondo la quale a Giubiasco negli ultimi mesi si sarebbero registrati livelli di inquinamento di polveri fini e ozono talmente alti da superare perfino la zona del Mendrisiotto, portando quindi Giubiasco e dintorni ad essere la regione più inquinata del Ticino.

È risaputo che sia l’ozono che le polveri fini siano delle sostanze dannose per la salute di tutta la popolazione, la Gioventù Comunista chiede pertanto al Consiglio di Stato che siano fornite spiegazioni ben più esaurienti di quelle ricevute dal responsabile del territorio Marco Borradori, il quale si è limitato a rassicurare (peraltro senza convincere) che l’inceneritore dei rifiuti non sia la causa di tale innalzamento del grado di inquinamento.

I comunisti – che già erano attivi nel Comitato “28 inceneritori bastano” – si uniscono alla giusta richiesta dell’Osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti (Okkio) di rendere pubblici i dati di polveri fini emesse dal termovalorizzatore. Quest’ultimo resta infatti la spiegazione più plausibile del fenomeno di grave insalubrietà riscontrato.

Chiediamo inoltre che per contrastare il problema polveri fini il governo si impegni nell’offrire nell’immediato agevolazioni negli abbonamenti per i trasporti pubblici e sul medio periodo l’estensione delle corse, la presa a carico e la pianificazione delle aziende di trasporto pubblico e la gratuità dei servizi.

Per la Sezione Comunista di Bellinzona,
Francesco Vitali 

Annunci

GC Film a Bellinzona!

Sabato 23 aprile 2011, la Sezione Bellinzonese della Gioventù Comunista ospiterà la proiezione cantonale del film Qué viva Mauricio Demierre (y también la revolución), girato nel 2006 e diretto da Stéphane Goël.

La pellicola evoca il tragico destino dello svizzero Maurice Demierre, ingegnere agronomo, partito romanticamente alla volta del Nicaragua per prendere parte alla rivoluzione sandinista e ucciso il 16 febbraio 1986 in un’imboscata da parte di reparti appartenenti ai Contras, gruppi armati sostenuti finanziariamente dagli USA che avevano come principale obiettivo l’ostacolazione del processo rivoluzionario.

All’evento sono invitati tutti i membri della Gioventù Comunista, nonché le simpatizzanti ed i simpatizzanti.

La Sezione Bellinzonese della Gioventù Comunista vi aspetta quindi numerosi sabato 23 aprile, alle ore 14:00 presso il Caffé dei Commercianti a Bellinzona. Per chi non lo sapesse, il bar si trova nel vicolo che collega Piazza Nosetto con Piazza Governo.


Iscriviti alla nostra mailing-list!

RSS Studenti & Apprendisti

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Partito del Lavoro – Ticino

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Juventud Rebelde de Cuba

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Indymedia

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.